news di Giuseppe Polizzi

Spesso, quando si parla di cuore infranto o cuore spezzato ci si riferisce a una condizione psicologica, che insorge a seguito di eventi emotivamente provanti e a causa della quale ci si sente giù di morale.

Tuttavia, attorno ai primi anni '90, alcuni ricercatori giapponesi hanno dimostrato l'esistenza di una cardiomiopatia – ovvero una malattia del miocardio, il muscolo del cuore – che insorge proprio a seguito di forti stress emotivi (lutti, gravi afflizioni, grandi arrabbiature ecc) o stress fisici (sforzo esagerato, delicato intervento chirurgico ecc).
Tale problema, per il quale è stato coniato il termine sindrome del cuore infranto o cardiomiopatia di takotsubo, è generalmente temporaneo, ma può portare anche alla morte chi ne è vittima.

ALCUNI POSSIBILI CAUSE
Come in tutte le cardiomiopatie, anche la cardiomiopatia di takotsubo è caratterizzata da una modificazione anatomica del miocardio che si ripercuote negativamente a livello funzionale, riducendo le capacità contrattili del cuore.
Ma cos'è di preciso che induce tutto ciò? 
Attualmente, l'esatto meccanismo patologico è poco chiaro ed esistono diverse teorie.

Secondo alcuni studiosi della malattia, i forti stress emotivi o fisici indurrebbero un forte rilascio di ormoni (probabilmente adrenalina e noradrenalina), i quali sono dannosi per le cellule del miocardio. Sembrerebbe infatti che, dopo il loro rilascio, gli ormoni vadano a "stordire" il tessuto muscolare che costituisce il ventricolo sinistro, alternandone prima la forma e poi la funzione.

Secondo altri ricercatori, invece, i forti eventi stressanti causerebbero uno spasmo temporaneo delle coronarie – i vasi arteriosi che ossigenano il miocardio – e ciò altererebbe la normale anatomia cardiaca.

L’arresto è maturato nel corso delle consuete attività di osservazione della “vita di quartiere” svolte da parte della sezione “Investigativa” del Commissariato di P.S. “Brancaccio” che hanno consentito di stanare una centrale dello spaccio, presumibilmente destinata probabilmente ad ingrandirsi anche di una piantagione indoor in fase di allestimento.

E’ accaduto nel cuore di Ciaculli dove i poliziotti hanno notato l’andirivieni di tanti giovani da e per il magazzino di un edificio al cui piano superiore viveva un giovane del quartiere. Quando gli agenti hanno ritenuto di fare irruzione hanno scovato stupefacente e tutto il necessario per confezionarlo: 100 grammi di hashish e 50 grammi di marijuana in parte già suddivisa in dosi e in parte ancora da dividere, 4 bilancini digitali, un coltello con lama intrisa di stupefacente e quindi usato per tagliarlo, bustine per il confezionamento ed un foglio sul quale erano stati annotati nomi e rispettivi costi di elementi ed accessori utili ad allestire una piantagione indoor.

I poliziotti hanno quindi arrestato il 22enne che si trovava nel magazzino all’atto dell’irruzione e che di quel locale aveva la disponibilità.

La perquisizione estesa a tutto il magazzino ha consentito, inoltre, di rinvenire e sequestrare 2067 cartucce per fucile da caccia di vario calibro, sul cui possesso il giovane non ha saputo fornire valide giustificazioni.

Mafia, processo Black cat: condanne e assoluzioni
Mafia, processo Black cat: condanne e assoluzioni
„TTT
Mafia, processo Black cat: condanne e assoluzioni
„T
Mafia, processo Black cat: condanne e assoluzioni
„T

Per 16 presunti boss e gregari sentenze che vanno dai 4 ai 20 anni. Imponevano il pizzo nel Palermitano. TERMINI IMERESE - Nel 2016 i carabinieri della compagnia di Termini Imerese scoprirono che in provincia di Palermo la rifondazione di Cosa Nostra era ripartita dagli anziani. Li chiamavano “i vattiati”, battezzati, per via della loro carriera criminale. Oggi il Tribunale di Termini Imerese ha condannato quasi tutti gli imputati.

Da San Mauro Castelverde a Trabia, passando per decine di centri, la nuova mafia guardava agli uomini e alle regole del passato. I capi mandamento sarebbero divenuti Diego Rinella e Francesco Bonomo. Il primo è fratello di Salvatore Rinella, storico capomafia di Trabia, e il secondo è genero di Peppino Farinella, capomafia di San Mauro. Sono stati giudicati in un altro processo.

Dalle indagini della Procura di Palermo era emersa un’attività frenetica di controllo del territorio attraverso l’imposizione del pizzo e una miriade di contatti con alcuni boss di Palermo. Oltre a Trabia e San Mauro Castelverde sotto processo c'erano presunti boss e gregari di Termini Imerese, Caccamo, Cerda, Caltavuturto, Montemaggiore Belsito, Sciara e Valledolmo.

Ecco le condanne: Peppino Barreca di Gangi 20 anni, Riccardo Giuffrè di Caltavuturo, 12 anni; Giacomo Di Dio di Capizzi, 6 anni; Salvatore La Barbera di Trabia, 6 anni; Francesco Lo Medico di Bagheria, 4 anni; Sebastiano Sudano e Francesco Saitta di Ramacca a 7 anni; Rosario Lanza di Cerda, 13 anni; Gianluca Cancilla di Trabia, 13 anni; Nicasio Salerno di Caccamo, 20 anni; Luigi Giovanni Barone di Caccamo, 13 anni, Mercurio Bisesi di Termini Imerese, 13 anni, Loreto Di Chiara di Caccamo, 20 anni; Nicola Teresi di Sciara, 13 anni; Antonio Marino di Trabia, 6 anni.

Un'assoluzione per Antonio Giuseppe Termini di Polizzi Generosa "per non aver commesso il fatto". Assolti pure Giuseppe Albanese, Ignazio Arena, Gioacchino Martorana e Benedetto Mazzeo difesi dagli avvocati Giuseppe Minà, Anthony De Lisi e Salvatore Sansone.

A ogni azione segue una conseguenza, positiva o negativa. È una legge universalealla quale tutti noi siamo sottoposti, consapevolmente o inconsapevolmente, e viene chiamata da molti karma. Il termine significa proprio “azione” e si riferisce a quella verbale, mentale e fisica, insomma a tutto quello che è legato al fare.

Il karma, quindi, restituisce quanto abbiamo fatto. Se le nostre azioni fanno soffrire gli altri, ci ritroveremo un giorno a provare lo stesso dolore. Se, invece, siamo persone corrette e leali con il prossimo, allora anche quest’ultimo lo sarà con noi quando ne avremo bisogno. Questa forza invisibile, dunque, va immaginata come una catena fatta di energia: ogni anello è concatenato all’altro attraverso le azioni e le relative conseguenze.

Il peso di questa catena varia in base a quello che abbiamo raccolto: pesante se abbiamo seminato cose negative, leggera con quelle positive.
Quindi, ogni volta che ci troviamo di fronte a un bivio, pensiamo bene agli effetti che potrebbero avere nell’immediato se si sceglieuna strada piuttosto che un’altra, soprattutto tenendo sempre in mente che un domani quella nostra decisione avrà delle ripercussioni anche sulla nostra vita.

Pagina 1 di 136

FOLLOW US

genio pubblicitario, genio della pubblicità,pubblicità divertenti, pubblicità geniali, crazymarketing, crazy marketing, pubblicità strane, grandi geni storici, idee geniali giuseppe polizzi genio pubblicitario, immagini strane, illusionismo pubblicitario, pubblicità scandalo, marketing aggressivo, marketing d'impatto, siti con immagini, divertenti, pubblicità artistiche, artista pubblicitario, genio della pubblicità, pubblicità famose, pubblicità storiche, idee geniali pubblicità, miglior pubblicitario, immagini bizzarre, pubblicità comiche, aforismi famosi, aforismi pubblicità, slogan pubblicitari, genio folle, pubblicità più belle, miglior pubblicità italianepubblicitari famosi, artista pubblicitario, visi famosi, volti di geni, idee geniali, pubblicità intelligenti, personaggi pubblicitari famosi, fondatore crazymarketing talento italiano, advertising genius, genius, genius of advertise, art advertisement, crazy marketing, giuseppe polizzi genius, new genius, advertising art, art and advertising, aphorism, art used in advertising, modern art advertising, arts and advertising, famous genius advertising, crazy people advertisement, worldwide advertising genius, famous people marketing, crazy advertisement, art marketing, pop art in advertising, commercial and advertising art, famous italian genius advertising, best advertise ideas,crazy ads, genius face, funny advertisements, comic advertising, genius of advertising, genius faces, crazy pictures, crazy slogans, advertising illusion, intelligent advertising, historical advertising, my crazy marketing founder, crazy advertisement talent

CONTATTAMI

My crazy Marketing - Giuseppe Polizzi - Advertising Genius

 info(at)giuseppepolizzi.net

Italy

#